Apr 23 2011

L’articolo "Facebook Tracks and Traces Everyone: Like This" di Arnold Roosendaal proposto al Next11


by pandafunk

Qualche settimana fa nel mio post «Facebook ci traccia tutti con il bottone “Mi piace” ?» avevo riassunto in italiano l’articolo «Facebook Tracks and Traces Everyone: Like This!» di Arnold Roosendaal, un ricercatore legale del Tilburg Institute for Law, Technology, and Society (TILT) alla Tilburg University impegnato nel campo della privacy ed identità digitale.

L’articolo spiega come Facebook stia raccogliendo dati personali ai limiti della legalità tramite il bottone “Mi piace” e “Facebook Connect”, stamattina ho saputo proprio dall’autore (con il quale ho scambiato un paio di email di suggerimenti ed opinioni) che il suo articolo è stato proposto come talk alla NEXTCONF che si terrà a Berlino il 17 e 18 Maggio 2011 ed è attualmente alle votazioni, pubbliche.

Per chi non lo sapesse la NEXTCONF è la conferenza di quegli 11 paesi candidati a diventare le future potenze economiche, ovvero Bangladesh, Egitto, Indonesia, Iran, Messico, Nigeria, Pakistan, Filippine, Sud Korea, Turchia e Vietnam (e vista la situazione italiana direi buono a sapersi, almeno sappiamo dove poter emigrare).

Vi consiglio di leggere l’articolo originale che è molto chiaro e dettagliato anche tecnicamente, se non siete tanto ferrati con l’inglese in alternativa c’è il mio che è molto fedele all’originale e meno tecnico… ovviamente se ritenete che l’argomento sia importante e vorreste che se ne parlasse maggiormente ed anche a alla NEXTCONF potete votarlo a questo indirizzo:

http://vote.nextconf.eu/details/facebook-tracks-and-traces-everyone-like-this

Ovviamente è anche possibile visionare le altre proposte di talk su vote.nextconf.eu ed eventualmente, votarle!