Mar 25 2004

Blowfish


by tonycrypt

Blowfish è un cifrario a blocchi sviluppato da Bruce Schneier, autore del famoso libro Applied Cryptography. Blowfish opera su blocchi di 64 bits con chiavi di lunghezza variabile fino a 448 bits. Questo algoritmo utilizza varie tecniche tra le quali la rete Feistel, le S-box dipendenti da chiavi e funzioni non invertibili che lo rendono, forse, l’algoritmo più sicuro attualmente disponibile. Non si conoscono al momento attacchi nei suoi confronti.


Mar 17 2004

Vernam


by tonycrypt

Il sistema Vernam è un caso particolare della cifratura One time-Pad. La cifratura detta a chiave infinita o one-time pad consiste nel generare una chiave composta il più possibile da lettere, numeri e simboli disposti in modo casuale, e di una lunghezza almeno pari alla lunghezza del testo da criptare. Quindi per ogni carattere del testo in chiaro aggiungiamo (come somma di valori ASCII ad esempio) un carattere della chiave, ottenendo il testo criptato. E’ facile intuire che una cosa del genere è praticamente impossibile da decifrare, in quanto si basa su una chiave ottenuta in modo assolutamente casuale (entropia massima) e senza la possibilità di analizzare delle ripetizioni nel testo, in quanto la chiave ha appunto la lunghezza stessa del testo. Questo sistema di codifica è usato per ottenere i più alti gradi di sicurezza militare, ma ha il grosso difetto di non essere impiegabile su vasta scala o per messaggi particolarmente lunghi. Alcuni algoritmi sono stati costruiti approssimando il sistema a chiave infinita con l’espansione di una chiave relativamente breve. Il sistema “Vernam”, ad esempio, usato nelle trasmissioni telegrafiche, usava lunghi nastri di carta contenenti dei bit casuali, i quali erano aggiunti ai bit del messaggio originario.
Il sistema Vernam può comportare degli svantaggi dovuti all’espansione della chiave, se questa ha lunghezza molto inferiore a quella del messaggio da cifrare. Risulta dunque conveniente usare chiavi molto lunghe e, soprattutto, più casuali possibili. Si tratta di un algoritmo efficientissimo, ma, essendo a chiave privata, comporta non pochi limiti.
Tonycrypt.com e digitalspaghetti.net hanno realizzato dei software che consentono di cifrare secondo il sistema Vernam.

Scarica i software:

Vernam – In visual basic per sistemi Windows

Red Vernam – in Java multipiattaforma

Red Vernam


Mar 4 2004

Worm


by tonycrypt

Concetto più avanzato di virus, si può definire come un virus che viaggia e si riproduce lungo le reti. Il più famoso nella storia è quello di Robert Morris, giovane americano che negli anni ’80 riuscì a mandare in tilt migliaia di computer a causa di una replicazione incontrollata del suo verme, che sfruttava un vecchio bug del sendmail. Il suo modo di agire è, per alcuni versi, simile ai Rabbit, ma ne è un’evoluzione, in quanto sfrutta le reti come terreno di riproduzione.


Mar 4 2004

Virus Stealth


by tonycrypt

I virus stealth nascondono se stessi in modo da non essere scoperti o rimossi utilizzando tecniche quali l’intercettazione delle operazioni di lettura sul disco per fornire una copia non infetta dell’elemento originale al posto della copia infetta (virus stealth di lettura), l’alterazione dei dati della directory o cartella del disco per i file di programma infetti (stealth parziale) o entrambe. Ad esempio, il virus Whale è un virus a stealth parziale. Esso infetta i file di programma .EXE e altera le voci delle cartelle dei file infetti quando altri programmi tentano di leggerle. Il virus Whale aggiunge 9216 byte a un file infetto. Poiché la modifica delle dimensioni dei file è indice della presenza di un virus, il virus sottrae successivamente lo stesso numero di byte (9216) dalla dimensione del file indicata nella voce di directory/cartella per indurre l’utente a credere che la dimensione del file non è variata.